ACCADICA MAGAZINE
Cerca
Close this search box.

CANTINE VITEVIS

Agnese, Orfeo e Mirko chef emergenti

In occasione del Vinitaly, Cantine Vitevis, realtà cooperativa che rappresenta oltre 1000 soci nelle province di Vicenza e Verona in 2700 ettari coltivati, ha dato l’opportunità a giovani chef emergenti di esprimersi ai fornelli durante due eventi organizzati al loro stand.
Protagonista della prima giornata di fiera Agnese Loss, una giovane chef di soli 22 anni che, dopo gli studi gastronomici a Trento, ha iniziato a farsi strada nel mondo della ristorazione gourmet.
Nel settembre del 2022 infatti prende forma l’Osteria Contemporanea, un ristorante nel comune di Gattinara immerso tra i vigneti delle colline piemontesi, un luogo dove Agnese riesce a narrare la storia del territorio attraverso i suoi piatti, mescolando sapientemente le tradizioni culinarie piemontesi con le influenze delle sue radici trentine.
Spiccano i suoi piatti simbolo come il plin con fondo bruno e trentingrana, piatto preparato anche a Verona durante il primo evento di Cantine Vitevis.
In abbinamento al piatto della Chef Agnese Loss la cantina ha proposto il Lessini Durello DOC Millesimato Monopolio 2023, simbolo della territorialità, e il Carlo V Rosso dell’Imperatore 2018 Rosso Veneto IGT, che rappresenta l’evoluzione di un rosso di grande spessore che nasce sui vigneti Colli Berici.
Gli attori del secondo evento organizzato di Vitevis sono stati due giovani fratelli chef del ristorante Incarne_Speakeasy di Bonferraro in provincia di Verona, Orfeo e Mirko Brentaro, prossimi candidati della competizione internazionale “Emergente Chef”, evento ideato ed organizzato dal 2006 da Witaly di Luigi Cremona per investire sulle nuove leve della gastronomia italiana.
Dopo numerose esperienze all’estero i due giovani fratelli tornano a lavorare nella macelleria di casa accanto alla quale decidono di lanciare una sfida per raccontare la macelleria in un modo nuovo: trasformano gli spazi in un luogo minimalista, una macelleria con cucina dove rendere possibile l’uso ed il consumo di carne sostenibile.
I due fratelli seguono tutto il ciclo, allevano, lavorano e preparano piatti a base di carne cercando di esaltare la peculiarità della materia prima curata.
Al Vinitaly Orfeo e Mirko hanno proposto un macinato di carne di manzo di Fassona Piemontese di loro produzione servita con salsa tartare con olio extravergine di oliva del Garda e sale, in perfetto abbinamento con il vino LaMaraja Garda Bianco DOC, un’edizione speciale di Cantina del Garda, brand di Cantine Vitevis, nata recentemente dal blend di sette vitigni, che già dal nome mette in risalto lo stretto legame con la provincia di Verona, anche nei colori dell’etichetta gialloblu e dei sei soggetti diversi che ritraggono il lago di Garda.

ACCADICA

Registrati per ricevere ogni mese la tua copia gratuita del magazine ACCADICA