ACCADICA MAGAZINE
Cerca
Close this search box.

CHIAMA.AI, GRANDE INTERESSE

CHIAMA.AI, GRANDE INTERESSE

Positiva la risposta del mondo della ristorazione

Sta già fornendo ottimi risultati, a soli pochi mesi dalla nascita, Chiama.ai, l’intelligenza artificiale vocale che risponde al telefono e porta agilità ed efficienza nel mondo della ristorazione. Impara infatti come funziona il lavoro, risponde alle domande dei clienti, riceve prenotazioni ed ordini H24/7 semplificando le attività quotidiane e coadiuvando il personale che può così occuparsi di mansioni sempre più qualificate.

Chiama.ai, che ha già sollevato l’attenzione della stampa nazionale e di quella specializzata come riportiamo nella pagina a destra, è un progetto realizzato da AMO1999, società di marketing di Verona e da Colibryx, software house specializzata in soluzioni digitali. La prima realtà veronese ad avere aderito è stata la Locanda del Viandante di Villafranca, e proprio per illustrare i risultati ottenuti nel primo mese è stata organizzata una conferenza stampa, alla presenza anche delle associazioni di categoria, il 15 febbraio presso lo stesso locale gestito dal titolare Mattia Vanoni.

Il team, composto da Paolo De Giglio, Simone Bersani e Francesco Masaia, ha intrapreso un percorso di evoluzione tecnologica: “La nostra priorità è stata quella di elevare l’affidabilità dei sistemi che costituiscono l’ossatura di Chiama.ai. Il flusso costante di feedback da parte dei nostri clienti, insieme a una proficua partnership con Microsoft, ci ha permesso di affinare i nostri modelli di
intelligenza artificiale per offrire un servizio che non solo incontra, ma supera le aspettative.” “Siamo una delle prime aziende a livello mondiale a presentare questo tipo di progetto dalle potenzialità sbalorditive”, spiega Alessio Masotto, CEO di “Amo 1999”. Lo scopo, aggiunge, “è aiutare in maniera decisa la qualità del lavoro delle attività coinvolte.

Abbiamo iniziato pochi mesi fa col settore della ristorazione e la risposta, a livello nazionale oltre che locale, è stata veramente entusiasmante. Ma chiama.ai è una applicazione che può essere estesa a molteplici settori dell’economia, con prospettive di crescita quindi notevoli per la nostra società”. Chiama.ai ora si lancia verso nuove frontiere di personalizzazione. “Siamo lieti di annunciare che, grazie al duro lavoro svolto negli ultimi mesi, possiamo presentare la possibilità di personalizzare i modelli di IA in base alle specifiche necessità di ciascun ristoratore”.
L’iniziativa di Chiama.ai va dunque incontro alle richieste di un settore in continua trasformazione, fornendo agli operatori della ristorazione strumenti sempre più sofisticati e su misura, per potenziare l’efficienza e la qualità del servizio offerto ai propri clienti.

ACCADICA

Registrati per ricevere ogni mese la tua copia gratuita del magazine ACCADICA