ACCADICA MAGAZINE
Cerca
Close this search box.

COME CONSERVARE I CIBI IN FRIGO

Quando facciamo la spesa e la portiamo a casa dobbiamo per prima cosa dobbiamo capire dove mettere i singoli alimenti per cercare di prolungare la loro vita il più a lungo possibile: infatti conoscere le regole di conservazione dei cibi è fondamentale per limitare lo spreco ed evitare di consumare cibi che potrebbero diventare pericolosi per la nostra salute. In questo senso i nostri migliori alleati sono il frigorifero e il congelatore che aiutano a rallentare, se non quasi a fermare, la proliferazione microbica degli alimenti permettendoci di consumarli anche dopo la data di scadenza.

Ma attenzione: la temperatura all’interno del frigorifero è diversa per i vari ripiani e quindi i prodotti vanno disposti secondo un ordine ben preciso. Solitamente, il ripiano più basso è il più freddo
del frigo, intorno ai 2°C. È consigliabile, quindi, destinare l’uso di questo scompartimento a carne, pesce e cibi crudi, meglio se protetti da involucri o sistemati all’interno di contenitori. Salumi, formaggi, uova, cibi cotti, prodotti aperti e sughi vanno nella parte centrale o in quella più alta con temperatura tra i 4 °C e i 10 °C.

Frutta e verdura nei cassetti in basso dove la temperatura varia dagli 8° ai 10° gradi. Infine, bevande, prodotti in tubetti, burro e salse vanno nei ripiani della porta del frigorifero. Una precisazione: alcuni alimenti come pane, banane, pomodori, fagiolini, cetrioli e zucchine non sempre hanno bisogno di essere messi in frigorifero, ricordatevelo la prossima volta che fate la spesa.

Vi diamo altri consigli che potranno esservi utili: per prima cosa meglio non accumulare troppi alimenti all’interno del frigo, questo per permettere una corretta circolazione dell’aria e quindi il mantenimento di una costante temperatura di refrigerazione. Inoltre ricordatevi di pulire regolarmente i ripiani del frigo per l’evitare cattivi odori e la proliferazione di sporco e muffe, vi basteranno acqua calda e aceto.

Non da ultimo i cibi surgelati, se non sono consumati immediatamente, devono essere messi nel freezer dove la temperatura scende sotto i – 10 °C. Qui possono essere conservati i cibi cotti che intendiamo consumare anche dopo qualche settimana. È però importante ricordare che gli alimenti, una volta scongelati, devono essere consumati e non riposti nuovamente nel freezer.

Con queste semplici accortezze adesso sapete come conservare il cibo con facilità mangiando in sicurezza ed evitando sprechi.

 

ACCADICA

Registrati per ricevere ogni mese la tua copia gratuita del magazine ACCADICA