ACCADICA MAGAZINE
Cerca
Close this search box.

IL REGNO DELLA COTOLETTA A VERONA

Intervista ad Andrea e Paolo, titolari della trattoria “La Colonna”

Andrea, come è nata la tua storia alla trattoria “La Colonna”?

Andrea: – La mia storia con la Trattoria è nata nel 1985, quando sono arrivato qui come dipendente. Nel dicembre del 1987, precisamente il 13 dicembre, giorno caro a noi veronesi perché è la festa di Santa Lucia, la mia famiglia ha deciso di acquistare il locale….è stato proprio un regalo! Mio fratello Paolo si occupava della gestione della sala, mentre io ero responsabile della cucina.

Trattoria “La Colonna”, c’è un perché dietro questo nome?

Andrea: – Il nome “La Colonna” deriva dalla presenza di una colonna al centro della sala principale, realizzata in marmo rosso veronese. Era un elemento distintivo e unico, quindi abbiamo deciso di rendere omaggio a questa caratteristica chiamando così la nostra trattoria.

Siete conosciuti in tutta Verona, e non solo, per la vostra famosa cotoletta. Com’è nato questo piatto e cosa rende così unica la vostra specialità?

Andrea: -Un giorno, mentre gestivo la cucina, mi trovai senza l’aiuto di un cuoco. Mio fratello Paolo, decise di venire in cucina con me per darci una mano è ha inventato la nostra cotoletta, un
piatto che è diventato un’icona della trattoria.

Paolo: – Beh, in realtà, posso dire di aver “inventato l’acqua calda” alla fine, perché non stavo cercando di inventare nulla in particolare. È successo per caso, e l’ho fatta di dimensioni large.
È stata una situazione un po’ insolita, dato che non ero un cuoco esperto, ma ho deciso di farla uscire comunque. Quella sera e nei giorni successivi è successo l’impensabile.
La reazione della clientela è stata entusiastica, tutti ordinavano la nostra cotoletta e da quel momento la popolarità è cresciuta in modo incredibile. Dopo la cotoletta “extralarge”, abbiamo regolato il tiro introducendo tre diverse misure: piccola, media e gigante. Abbiamo anche prestato molta attenzione alla frittura, dalla qualità dell’olio alla scelta del pane. Abbiamo continuato a spingere
l’innovazione, aggiungendo nuovi elementi, come la cotoletta di vitello con l’osso, la costoletta.

Siete riusciti a portare la qualità del vostro prodotto direttamente nelle case dei veronesi con un nuovo brand nato nel 2012 dedicato proprio alla vostra specialità, Mr Cotoletta: da dove nasce questa idea? Che riscontro avete avuto?

Paolo: – L’idea di Mr Cotoletta è nata nel 2012 un po’ per caso. Una sera, durante una partita di calcio tra Italia e Germania, ci siamo trovati con il ristorante vuoto, mentre il vicinato era pieno
di persone che avevano ordinato cotolette e patatine da consumare comodamente a casa mentre guardavano la partita. Da lì è nata l’idea di offrire il nostro prodotto a domicilio, un po’ come una pizzeria, ma con una cotoletta gigante all’interno di un cartone. La crescente richiesta di cotolette a domicilio ha portato a sviluppare l’idea di Mr Cotoletta. Un nostro amico ci ha suggerito di aprire un punto vendita dedicato esclusivamente al delivery di cotolette. Così è nato questo nuovo brand.

Siete ormai un punto di riferimento per la città di Verona, in futuro avete intenzione di allargare i vostri orizzonti verso nuovi progetti?

Andrea: Guardiamo al futuro con ambizioni piuttosto grandi. Stiamo lavorando su un progetto che mira a portare la nostra cotoletta ovunque. L’idea è di creare una cotoletta pronta, preparata secondo la nostra ricetta, che possa essere rigenerata direttamente nelle cucine, arrivando già pronta. Vogliamo mantenere la nostra cotoletta artigianale, con tutta la qualità e il marchio che ci contraddistingue dal 1987.

Abbiamo sperimentato e finora abbiamo ricevuto feedback positivi. È un progetto ambizioso e prematuro, ma sarebbe un sogno portare nostra cotoletta in tutta Italia!

ACCADICA

Registrati per ricevere ogni mese la tua copia gratuita del magazine ACCADICA