ACCADICA MAGAZINE
Cerca
Close this search box.

LA GIOVANE VITICOLTRICE SILVIA CAPRARA MIGLIOR SPEAKER DI WFO

Ha solo 26 anni, ma un futuro assicurato nel mondo delle public relation Silvia Caprara, componente dei Giovani di Confagricoltura Verona. La ragazza ha sbaragliato un gruppo di giovani agricoltori provenienti da tutto il mondo
vincendo il concorso “Gymnasium GYMx”, promosso dall’Organizzazione mondiale degli agricoltori (Wfo, World Farmers’ Organisation), che ha assegnato un premio al miglior speaker in pubblico.

La giovane, che lavora nella storica azienda vitivinicola Villa Medici di Sommacampagna, condotta dal padre Luigi, è
stata ora invitata all’assemblea generale di Wfo che si è svolta in Sudafrica, dove ha presentato un discorso da tenere davanti ai rappresentanti agricoli di tutto il mondo.

“È stata una grande soddisfazione partecipare a questa iniziativa ed è stato ancora più incredibile ottenere il riconoscimento – racconta Silvia, che nell’azienda di famiglia si occupa di tutto, dalla cantina ai contatti con l’estero -. Sono stata, infatti, selezionata in base al curriculum come rappresentante a livello italiano dei giovani Anga di Confagricoltura per prendere parte a questo progetto di capacity building chiamato “Gymnasium GYMx”, in stile Ted Talks, mirato a formare i futuri leader del mondo agricolo. Ho iniziato il corso con altri 21 studenti under 35 selezionati dalle rispettive organizzazioni di tutto il mondo, che si concluderà a Dubai in dicembre. La parte riguardante il public speaking e lo storytelling prevedeva una competizione, in cui tutti i partecipanti dovevano preparare un discorso di cinque minuti sul tema della gestione sostenibile dell’acqua in agricoltura. Ha vinto il mio, ricevendo il maggior numero di voti. È stato un bel colpo, perché questo mi ha permesso di volare a Sun City, in Sudafrica, per un soggiorno di quattro giorni, interamente spesato da Bayer, dove ho tenuto un discorso davanti all’assemblea generale di Wfo. Una grande emozione”.

Laurea in ingegneria chimica al Politecnico di Milano, Silvia Caprara è cresciuta tra vigne e botti, innamorandosi inevitabilmente dell’universo vitivinicolo. “Sono fortunata ad essere inserita nell’azienda vitivinicola di famiglia – dice – perché posso spaziare nei diversi ambiti, dal commerciale all’enologico. Amo le public relation e mi piacerebbe ricoprire in futuro un ruolo sindacale, per far sentire la voce degli agricoltori nelle tematiche che ci riguardano”.

“La vittoria di Silvia Caprara rende molto orgogliosi noi giovani agricoltori – commenta Piergiovanni Ferrarese, presidente di Anga Confagricoltura Verona e Veneto -. Una vittoria non scontata, che ci rende convinti che il progetto che ha presentato, sulla gestione sostenibile dell’acqua, sia oggi più che mai una priorità e un tema di grande attualità per l’agricoltura e non solo”.

ACCADICA

Registrati per ricevere ogni mese la tua copia gratuita del magazine ACCADICA