ACCADICA MAGAZINE
Cerca
Close this search box.

MARCHIO PER LA CILIEGIA VERONESE

Vantini, Coldiretti: “Ora puntiamo all’IGP”

Un marchio per rappresentare un frutto, la ciliegia, che porta in sé un intero territorio. La perla rossa che viene coltivata nell’arco collinare che incornicia la provincia veronese ha ora un nuovo vestito che è stato presentato il 20 giugno durante l’evento organizzato da Coldiretti Verona al Mercato Coperto di Campagna Amica in Galleria Filippini.

Sono intervenuti Alex Vantini, Presidente di Coldiretti Verona, Salvo Garipoli, Direttore di SG Marketing che ha curato lo studio grafico, Giorgio Girardi, Responsabile del settore ortofrutta di Coldiretti Verona, Enzo Gambin, Direttore di Aipo che affianca Coldiretti nel progetto e Stefano Faedo, Presidente dell’Associazione Ortofrutta Veneta che è intervenuto da remoto con una nota.

Il rosso e il verde sono i colori che spiccano su campo bianco nel packaging che d’ora in poi verrà utilizzato dalle aziende agricole, dalle cooperative e dai rivenditori che avranno sottoscritto l’accordo di partecipazione. Basterà farne richiesta al Consorzio Ortofrutticolo Padano che gestisce la parte amministrativa del progetto, certificando un prodotto che abbia un calibro 26+ e sia di una delle varietà indicate come Duroni.

“Stiamo parlando di aziende specializzate – spiega Enzo Gambin – di altissimo profilo professionale. In alcuni casi si può addirittura parlare di agricoltura eroica che viene praticata senza ridurre la produttività o la qualità del prodotto”. “L’indotto del comparto – commenta il presidente Alex Vantini – è molto rilevante per un areale tutto sommato limitato. Con il nuovo marchio ci aspettiamo che nel 2030 la superficie di impianti di Ciliegia delle Colline Veronesi cresca del 10% e nel 2040 di un ulteriore 7% arrivando a rappresentare una delle migliori produzioni nazionali. Il nostro impegno ora è tutto proiettato all’ottenimento dell’IGP. Il nuovo marchio è solo l’inizio di un iter ancora piuttosto lungo e difficoltoso che, al di là degli aspetti tecnici, comporta un doveroso impegno da parte di tutta la politica”.

ACCADICA

Registrati per ricevere ogni mese la tua copia gratuita del magazine ACCADICA